Ai Giardini Reali l’ultimo libro di Henri Bresc

Il nuovo lavoro dello storico francese, esperto medievalista, Henri Bresc Il cibo nella cucina medievale (edito da Palermo University Press e dalla Fondazione Federico II), che è stato presentato in anteprima e in esclusiva giovedì 4 luglio nei Giardini del Palazzo Reale, ne ripercorre gli aspetti storici, sociologici, culturali, economici e bibliografici. A questo tema, è stato dedicato il secondo focus sulla mostra “CASTRUM SUPERIUS. IL PALAZZO DEI RE NORMANNI” promosso dalla Fondazione Federico II.

Il libro di Vagnoni primo focus su Castrum Superius

La presentazione del libro giovedì 27 giugno alle ore 17.30 nei Giardini Reali di Palazzo Reale.
Il volume del noto medievalista sarà il primo focus di un fitto calendario di appuntamenti promossi dalla Fondazione Federico II e dedicati alla mostra CASTRUM SUPERIUS. IL PALAZZO DEI RE NORMANNI. Interverranno il Presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè, il Direttore generale della Fondazione Federico II, Patrizia Monterosso, la soprintendente per i Beni Culturali, Lina Bellanca, gli studiosi Giovanni Travagliato e Ninni Giuffrida.

A Piazza del Parlamento un giardino dinamico

“Ciò che abbiamo fatto – ha spiegato Patrizia Monterosso, Direttore generale della Fondazione Federico II – è aver trovato una nuova chiave di lettura sull’intero Complesso Monumentale; puntando su un rapporto di reciprocità tra i Giardini Reali e il Palazzo. Proprio in questo scambio sinergico e in questa continuità nasce il giardino culturale dinamico Passage to Mediterranean. Un allestimento dinamico, concettualmente e paesaggisticamente, che si inquadra nello stesso rapporto con il Palazzo”.

LA NATURA APPRODA A PIAZZA DEL PARLAMENTO

Sarà visibile la prima fase del progetto sul Giardino Culturale Dinamico “Passage to Mediterranean”. Per l’occasione i Giardini Reali di Palazzo Reale saranno visitabili gratuitamente.
Il giardino dinamico, ideato da un team di giovani architetti paesaggisti turchi, diviene simbolo di dialogo tra culture e inserisce un elemento naturale su una piazza finora dominata dall’asfalto.
Saranno presenti il presidente dell’Assemblea Regionale Sicilia Gianfranco Miccichè, il direttore generale della Fondazione Federico II Patrizia Monterosso e il vicepresidente della Fondazione Radicepura Mario Faro.

MOTO GUZZI D’EPOCA IN ESPOSIZIONE A PALAZZO REALE

Nel cortile Maqueda di Palazzo Reale esposte, in occasione del sesto raduno Moto Guzzi Sicilia, moto d’epoca a rappresentare la storia del marchio italiano. Gli ospiti dell’iniziativa accederanno ed effettueranno i controlli di sicurezza dalla portineria dell’Ars di Piazza Parlamento. I motociclisti partecipanti al raduno accederanno, invece, dall’ingresso di Piazza Indipendenza.

La bellezza come creazione e utopia

All’Oratorio di Sant’Elena e Costantino il filosofo Stefano Zecchi ne ha discusso con Patrizia Monterosso, direttore generale della Fondazione Federico II e Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo nell’ambito della manifestazione “Palermo delle donne”.
“La vera scommessa non è la salvaguardia del passato e di cose che, a volte, non meriterebbero nemmeno di essere salvate; – ha spiegato Zecchi – la sfida è costruire una bellezza vivente”.

Il mondo salverà la bellezza? Il pensiero di Stefano Zecchi

Il filosofo sarà lunedì 20 maggio alle 17 all’oratorio di S. Elena e Costantino (piazza della Vittoria, sede della Fondazione Federico II). Ad introdurre sarà Patrizia Monterosso, direttore generale della Fondazione Federico II. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. “Il tema – afferma Patriza Monterosso – pone l’urgenza sulla riflessione di quale sia la cura che la società contemporanea dedichi all’arte (in tutte le sue declinazioni) e alla cultura”.

O’Tama. Migrazione di stili

La Fondazione Federico II presenta l’inedita mostra sull’artista giapponese che visse a Palermo dal 1882 al 1933. Dal 7 dicembre 2019 al 6 aprile 2020 dal venerdì al lunedì a Palazzo Reale. Fu la prima artista orientale a giungere in Europa e per 51 anni visse a Palermo, tra il 1882 e il 1933: riuscì ad abbattere le resistenze del sistema legato alla statica classicità.

I Giornali di Palermo nell’Ottocento

I FOCUS DELLA FONDAZIONE FEDERICO II: IL VALORE DELLA CARTA STAMPATA.
I Giornali dell’Ottocento raccontano la storia di Palermo. Giovedì 14 novembre alle ore 18 all’Oratorio di Sant’Elena e Costantino la presentazione del libro scritto da Gesualdo Adelfio e Carlo Guidotti. Ne discuteranno con gli autori il Presidente della Fondazione Federico II e il direttore generale, Gianfranco Miccichè e Patrizia Monterosso, Rita Cedrini, docente di antropologia culturale all’Università di Palermo e la giornalista Teresa Di Fresco.

Il genio infelice. Il libro di Vulpio su Antonio Ligabue

I FOCUS DELLA FONDAZIONE FEDERICO II: La vita del mat raccontata nel romanzo di Carlo Vulpio. Venerdì 8 novembre alle 18 all’Oratorio di San’Elena e Costantino. La vicenda umana di Ligabue è più che attuale. Un uomo dichiarato folle testimone del secolo della follia delle guerre, dei lager, e dell’emigrazione.

INGRESSO GRATUITO FINO A ESAURIMENTO POSTI.

#GiovanIstituzioni. Presentata la Gazzetta a Sala d’Ercole

Presentata la “Gazzetta Ufficiale delle Giovani Istituzioni”. La raccolta dei disegni di legge presentati, discussi e votati dagli studenti delle scuole siciliane nell’ambito del progetto #GiovanIstituzioni è stata realizzata con il contributo della Fondazione Federico II. L’iniziativa, nata da un’idea della deputata 5stelle Elena Pagana, ha permesso a centinaia di studenti dell’Isola di calarsi nelle vesti dei parlamentari regionali.

L’arte per i migranti

IL VIDEO DELL’INAUGURAZIONE E LE INTERVISTE.

Acqua passata¿ è l’installazione ideata e realizzata dall’artista Cesare Inzerillo e da Patrizia Monterosso, Direttore Generale della Fondazione Federico II con la collaborazione del Comune di Lampedusa e Linosa, dell’Assessorato alle Culture del Comune di Palermo, del Centro Regionale per la Progettazione e per il Restauro e di Snapshots from the borders e del compositore – sound designer Gabriele Giambertone

Acqua passata¿

L’ARTE PER I DIRITTI UMANI.

Martedì 1 ottobre alle 19 a Piazza del Parlamento in ricordo delle vittime della tragedia del 3 ottobre 2013 e dei 366 uomini, donne e bambini di nazionalità eritrea che persero la vita a 800 metri dall’isola dei Conigli di Lampedusa. In ricordo dei diciottomila migranti che dal 2013 sono rimasti cadaveri nel Mediterraneo. Un’installazione ideata e realizzata dall’artista Cesare Inzerillo e dalla Fondazione Federico II con la collaborazione del Comune di Lampedusa e Linosa, dell’Assessorato alle Culture del Comune di Palermo, del Centro Regionale per la Progettazione e per il Restauro e di Snapshots from the borders e del compositore – sound designer Gabriele Giambertone.

Notte Bianca Unesco a Palazzo Reale

MUSICA, ARTE E STORIA SU UN PALCOSCENICO D’ECCEZIONE.

Al Palazzo Reale di Palermo sono di scena l’arte, la storia, l’architettura e la musica. “Vivi l’arte” è una notte poliedrica con la quale la Fondazione Federico II aderisce alla Notte Bianca dell’UNESCO. Venerdì 27 settembre dalle ore 19 con ultimo ingresso alle 23.30 il Piano del Parlamento, i Giardini Reali e l’intero Palazzo si trasformeranno in una grande sala concerto.

“Vivi l’arte”

Notte Bianca Unesco a Palazzo Reale. Venerdì 27 settembre dalle 19 alle 23.30 (ultimo ingresso).
Di notte, i mosaici della Cappella Palatina splendono di più. Una meraviglia passeggiare lungo i viali dei Giardini Reali; ammirare i mosaici di Sala Re Ruggero, la Torre Pisana e la Cappella Neogotica che fanno parte del nuovo percorso, inaugurato lo scorso 12 agosto.

Destinazione Luna. L’evento a Palazzo Reale

1969-2019. A Cinquant’anni dalla missione dell’Apollo 11 che portò il primo uomo sulla Luna, martedì 16 luglio dalle 20 alle 24, un evento a Palazzo Reale promosso dall’Assemblea Regionale Siciliana e dalla Fondazione Federico II con l’Inaf, Osservatorio Astronomico di Palermo e il supporto tecnologico di Lenovo. in occasione dell’evento, l’apertura straordinaria della mostra CASTRUM SUPERIUS. IL PALAZZO DEI RE NORMANNI allestita nelle sale Duca di Montalto.