Chiusura Palazzo Reale

Si informano i visitatori che da oggi, fino al 3 aprile 2020, è sospesa l’apertura del Complesso Monumentale di Palazzo Reale per effetto del DPCM n. 198 dell’otto marzo 2020 art. 2 d, a tutela della salute pubblica. La Fondazione Federico II continua a lavorare alla nuova mostra e all’apertura delle Mura Puniche. We inform […]

La laicità dei numeri. Odifreddi a Palazzo Reale

È già tutto esaurito per l’incontro con Piergiorgio Odifreddi, protagonista del prossimo “Focus”, nell’ambito di un ciclo organizzato a Palermo dalla Fondazione Federico II.
Il matematico, logico e saggista piemontese affronterà il tema della “laicità dei numeri” venerdì 21 febbraio alle 18 a Palazzo Reale (Sala Mattarella).

Posti esauriti. Accesso, entro le ore 17:45, dal Portone Monumentale di Piazza del Parlamento.

Castrum Superius. Successo di pubblico

PROROGATA AL 23 FEBBRAIO

“Castrum Superius. Il Palazzo dei Re normanni”: in poco più di 7 mesi di esposizione quasi 406 mila visitatori. Una collaborazione con i Musei Capitolini di Roma e l’arrivo di nuovi reperti normanni sugella la proroga della mostra al 23 febbraio. Un’esposizione che ha messo d’accordo tutti: pubblico, critica ed esperti del settore.

La Fondazione Federico II porta il Natale in strada

Piazza del Parlamento è sempre più al centro della città e in particolare del Cassaro. In questa piazza, il 27 dicembre alle 21, si terrà “Natale in strada. Sonata siciliana”, organizzato dalla Fondazione Federico II e dall’Assemblea Regionale Siciliana con il coinvolgimento dell’Associazione Alto Cassaro. Sarà l’icona del giornalismo musicale ed emiliano doc, Red Ronnie, a condurre con Massimo Minutella, pronto a tradurre il senso dei testi cantati tutti in lingua siciliana. Sul palco si esibiranno Mario Incudine, I Lautari, Peppe Qbeta e i Sei Ottavi accompagnati dalla LAB Orchestra diretta da Antonio Zarcone. Previste anche le incursioni di Marcello Mordino.

O’Tama. Migrazione di stili

La Fondazione Federico II presenta l’inedita mostra sull’artista giapponese che visse a Palermo dal 1882 al 1933. Dal 7 dicembre 2019 al 6 aprile 2020 dal venerdì al lunedì a Palazzo Reale. Fu la prima artista orientale a giungere in Europa e per 51 anni visse a Palermo, tra il 1882 e il 1933: riuscì ad abbattere le resistenze del sistema legato alla statica classicità.

I Giornali di Palermo nell’Ottocento

I FOCUS DELLA FONDAZIONE FEDERICO II: IL VALORE DELLA CARTA STAMPATA.
I Giornali dell’Ottocento raccontano la storia di Palermo. Giovedì 14 novembre alle ore 18 all’Oratorio di Sant’Elena e Costantino la presentazione del libro scritto da Gesualdo Adelfio e Carlo Guidotti. Ne discuteranno con gli autori il Presidente della Fondazione Federico II e il direttore generale, Gianfranco Miccichè e Patrizia Monterosso, Rita Cedrini, docente di antropologia culturale all’Università di Palermo e la giornalista Teresa Di Fresco.

Il genio infelice. Il libro di Vulpio su Antonio Ligabue

I FOCUS DELLA FONDAZIONE FEDERICO II: La vita del mat raccontata nel romanzo di Carlo Vulpio. Venerdì 8 novembre alle 18 all’Oratorio di San’Elena e Costantino. La vicenda umana di Ligabue è più che attuale. Un uomo dichiarato folle testimone del secolo della follia delle guerre, dei lager, e dell’emigrazione.

INGRESSO GRATUITO FINO A ESAURIMENTO POSTI.

#GiovanIstituzioni. Presentata la Gazzetta a Sala d’Ercole

Presentata la “Gazzetta Ufficiale delle Giovani Istituzioni”. La raccolta dei disegni di legge presentati, discussi e votati dagli studenti delle scuole siciliane nell’ambito del progetto #GiovanIstituzioni è stata realizzata con il contributo della Fondazione Federico II. L’iniziativa, nata da un’idea della deputata 5stelle Elena Pagana, ha permesso a centinaia di studenti dell’Isola di calarsi nelle vesti dei parlamentari regionali.

L’arte per i migranti

IL VIDEO DELL’INAUGURAZIONE E LE INTERVISTE.

Acqua passata¿ è l’installazione ideata e realizzata dall’artista Cesare Inzerillo e da Patrizia Monterosso, Direttore Generale della Fondazione Federico II con la collaborazione del Comune di Lampedusa e Linosa, dell’Assessorato alle Culture del Comune di Palermo, del Centro Regionale per la Progettazione e per il Restauro e di Snapshots from the borders e del compositore – sound designer Gabriele Giambertone

Acqua passata¿

L’ARTE PER I DIRITTI UMANI.

Martedì 1 ottobre alle 19 a Piazza del Parlamento in ricordo delle vittime della tragedia del 3 ottobre 2013 e dei 366 uomini, donne e bambini di nazionalità eritrea che persero la vita a 800 metri dall’isola dei Conigli di Lampedusa. In ricordo dei diciottomila migranti che dal 2013 sono rimasti cadaveri nel Mediterraneo. Un’installazione ideata e realizzata dall’artista Cesare Inzerillo e dalla Fondazione Federico II con la collaborazione del Comune di Lampedusa e Linosa, dell’Assessorato alle Culture del Comune di Palermo, del Centro Regionale per la Progettazione e per il Restauro e di Snapshots from the borders e del compositore – sound designer Gabriele Giambertone.